Cantano alle finestre

Cantano alle finestre, cantano
sui balconi.

Cantano per farsi coraggio,
ma cantano.

Come da bambini, nell’attraversare
il buio

o da più grandi nella notte,
tornando a casa.

Cantano e il canto risuona
nel deserto delle strade,

sale dalle città mute
rivelando il cuore caldo

dell’umanità murata.

Cantano per passare il tempo,
per lanciare un grido,

una voce di presenza,

ed ascoltare quale eco
e che cosa ritorni.

Cantano per essere insieme

cantano per farsi coraggio
ma cantano.

Così l’universo li esprime.

Poi il silenzio e la notte.

“O terra materna
che culli e assopisci
la foglia caduta.”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...