Comunicazioni


ASSOCIAZIONE ZEN “LA LOVERA”



CENTRO ZEN di BRESCIA – CALENDARIO dei Lunedì di pratica zazen 2017-18

  • Tutti i lunedì non festivi, dal 4 settembre 2017 al 25 giugno 2018
  • Con l’eccezione, quindi del:
  • 25 Dicembre
  • 1 Gennaio
  • 2 Aprile
  • 30 Aprile (ponte 1 Maggio)

Ore: 20.15 – 21.15

Sede: ARCI, Via Scuole, 34 – Q.re S.Bartolomeo – Brescia

Per contatti chiamare: 339.30.85.860, oppure andare alla pagina CONTATTI



EREMO ZEN “LA LOVERA” – CALENDARIO GIORNATE DI PRATICA 2017-2018

  • 23 Settembre
  • 21 Ottobre
  • 25 Novembre
  • 16 Dicembre
  • 27 Gennaio
  • 24 Febbraio
  • 17 Marzo
  • 21 Aprile
  • 26 Maggio
  • 16 Giugno

1 – Chi fosse impossibilitato a partecipare in queste date, tutte di sabato per motivi logistici, può chiedere di partecipare alla giornata di pratica della Domenica, orari uguali, ma  consapevoli di andare ad alimentare le code domenicali dal Garda verso Brescia.

2 – In caso di difficoltà a raggiungere l’eremo, o di inagibilità temporanea dei servizi la giornata di pratica si terrà a Rezzato (BS), nell’abitazione di proprietà degli associati.

3 – PROGRAMMA GENERALE (modificabile di volta in volta)

Tutti sono invitati (ma i posti sono limitati)

Ore 9.00 – 10.10 Pulizia proprio posto – zazen – kinhin – zazen

Ore 10.30 – 11.30 Zazen – tè – zazen

Ore 11.30 – 12 Pausa – collaborazione cucina – legna

Ore 12 Pasto comune e leggero ( intuibile, perché) a cura dell’Associazione

Ore 13.30 – 14.20:

  • Colloqui sulla pratica: il responsabile è disponibile nello zendo
  • Lavoro manuale: sistemazione, pulizia, lavori esterni

Ore 14.30 – 15.15 Zazen – kinhin – zazen

Ore 15.15 – 16.15:

  • Colloqui sulla pratica: il responsabile è disponibile nello zendo
  • Lavoro manuale: sistemazione, pulizia, lavori esterni

Ore 16.30 – 17.15 Zazen – kinhin – zazen

Ore 17.30 – Tè

Ore 17.50 – 18.10 Zazen

Ore 18.30 Chiusura – commiato – saluti – partenza

Note:

1 – Massima unità d’intenti, silenzio assoluto (salvo le comunicazioni di servizio), rispetto e non disturbo della pratica dei compagni non sono regole, ma comportamenti spontanei di chi è immerso profondamente nella pratica. Il silenzio, in particolare, non è il silenzio di un divieto calato dall’alto che incombe come una cappa pesante sui presenti, ma la conseguenza ovvia di chi sta lavorando assiduamente con la sua mente e non pensa minimamente a fare due chiacchiere. Per quelle c’è tutta la vita.

2 – I colloqui sono importanti: il responsabile fa tutto quello che è in grado di fare, alla luce della sua esperienza, per aiutare il praticante. È un amico, un compagno, un fratello, un bodhisattva nell’esercizio delle sue funzioni, e può essere d’aiuto solo all’interno di un rapporto di grande fiducia.

3 – Il koan è parte integrante della pratica zen. Non è un optional o un post di facebook al quale apporre “mi piace”, “non mi piace”. Se viene dato bisogna lavorarci.

4 – Nessuno vi obbliga a fare un ritiro zen, e in ogni momento siete liberi di tornare a casa.



Per contatti chiamare: 339.30.85.860, oppure andare alla pagina CONTATTI