Uscendo dal ritiro Zen di novembre

In una Terra che trafigge, tra pianti
bestemmie e lamenti

svolgiamo la nostra opera
come una goccia nel mare.

Al mercato delle vacche, tra venditori
di carne e fumo

sediamo in zazen, a beneficio
di tutti gli esseri.

Nessuna strada che porti via.
Nessun altrove dove andare.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...